40 cose che dovete sapere sui disturbi alimentari

Psicologia e cibo: Come dimagrire usando la testa
16 Febbraio 2016
Quando ero grassa ..
13 Settembre 2016

40 cose che dovete sapere sui disturbi alimentari

Non esiste una stima condivisa della prevalenza di anoressia e bulimia, per la difficoltà di uniformare gli studi volti a definirla. In Italia, studi pubblicati rilevano una prevalenza dello 0.2-0.8 per cento per l’anoressia e dell’1-5 per cento per la bulimia, in linea con i dati forniti dagli altri paesi. Per saperne di più alcuni giornalisti si sono avvicinati alle associazioni per la prevenzione e cura dei disturbi alimentari per capire cosa questi pazienti dicono o vorrebbero dire alle persone che vogliono loro bene, ecco cosa hanno scoperto :

  1. “il cibo per noi non è soltanto cibo … ma è la nostra stessa immagine, paure e difficoltà riflesse nel piatto”
  2. “non puoi “semplicemente mangiare” … c’è un mondo dentro di te che controlla ogni cosa che fai e che ti fa temere tutto ciò che non controlli”
  3. “anche se appari sano … non è detto che mentalmente ed emotivamente tu lo sia”
  4. “onestamente non riesci a vederti come ti vedono gli altri”
  5. “anche se provi a guarire con tutto te stesso .. a volte è più forte di te”
  6. “il recupero è lungo e difficile, se ne parlo tanto è perché ha conseguenze su ogni aspetto della mia vita”
  7. “mi piacerebbe che le persone capissero quanto mi sento solo”
  8. “mentre decidere di guarire è una scelta,  ammalarsi di un disturbo alimentare non lo è”
  9.  “il disturbo non se ne va mai completamente, si deposita nella parte più sola e profonda di noi. Può diventare più facile trattarla, ma sarà sempre li”
  10. “non posso semplice guarire da un disturbo alimentare, devo cambiare tutta la mia persona e il mio modo di pensare”
  11. “uscire, partecipare a una festa o a un incontro di famiglia non è così semplice come per gli altri. Devo superare enormi barriere mentali per farcela e andarci”
  12. “recuperare il peso non significa guarire.. mangiare correttamente è un impegno giornaliero a cui dedico moltissima energia”
  13. “non è necessario essere sottopeso per soffrire di un disturbo alimentare”
  14. “la “colpa” non è solo dei genitori o della società, le cause possono essere molteplici”
  15. “il disturbo alimentare non è una moda da ragazzini o uno scherzo, può avere conseguenze fisiche molto gravi”
  16. “i disturbi alimentari non discriminano nessuno, tutti possono ammalarsi”
  17. “non ti svegli semplicemente una mattina e decidi di non mangiare … viviamo un disagio molto più profondo e radicato dentro di noi”
  18. “non ci si ammala solo in adolescenza”
  19. “il cibo è il sintomo, non la radice del disturbo alimentare”
  20. “Ogni persona che si ammala è diversa, non siamo tutti uguali e non ci ammaliamo tutti per lo stesso motivo”
  21. “anche gli uomini si ammalano di anoressia o bulimia, e non sono per forza gay”
  22. “il disturbo alimentare non è una scelta o un obiettivo, è una malattia”
  23. “soffrire di un disturbo alimentare non significa solamente voler essere magri o belli, ma riguarda una ricerca di identità molto più profonda e complessa”
  24. “i disturbi alimentari non sono “diete fallimentari”
  25. “fa male sentire “vorrei riuscire ad avere la tua stessa disciplina”
  26. “è il nostro disturbo alimentare che ci rende freddi, distanti e incomprensibili, non siamo noi”
  27. vorrei davvero poter vivere la mia vita liberamente”
  28. “quello che vedi all’esterno è solo la punta dell’iceberg”
  29. “fa male ascoltare le persone dirci “così sei troppo magro non piaci più a nessuno”, non si tratta solo di canoni estetici e farci sentire ancora più soli di quanto già ci sentiamo non serve”
  30. “i disturbi alimentari non modificano solo i tuoi comportamenti a tavola, ma influenzano la tua intera vita”
  31. “non sono una scelta di vita o una moda, sono una ricerca più profonda di noi stessi .. a cui ci aggrappiamo quando abbiamo paura di non avere altro”
  32. “non è un disturbo alla moda, è una malattia”
  33. “quando parlo di quanto difficile è per me guarire non è solo per attirare l’attenzione, è davvero così”
  34. “le cose non sono come appaiono.. solo perché ora stai mangiando, o sembri in salute non significa che sei guarito”
  35. “non importa da quanto stai provando a guarire, ogni commento negativo di ferisce ancora”
  36. “non c’è niente di “bello” nel disturbo”
  37. “a volte ci perdiamo anche noi nella malattia .. non è solo questione di scelta”
  38. “se vedi che recupero peso non significa che sono guarita”
  39. “anche se mi vedi ferma nelle mie posizioni .. sono fragile anch’io e ho bisogno di aiuto”
  40. “tante volte anche se faccio fatica a dirlo .. ho paura !”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 + 8 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.